Tradizione dolciaria cremonese

È il dolce ritrovo più antico della città di Cremona, squisitamente arredato, tempio inimitabile del torrone, della mostarda e dell'esclusivo Pan Cremona.

Pasticceria unica per le sue dolci e storiche sculture di zucchero, come quella della nave “Italia” dedicata alla Regina Margherita e quella del Duomo e del Torrazzo, del 1947, alta più di un metro.
Dalle origini è il polo elegante della Cremona più golosa.

Un altro nostro 'fiore all'occhiello' è consistito nell'essere stata inserita – per prima rispetto alle altre pasticcerie cremonesi – fra i Locali storici d'Italia. La delibera della prestigiosa “Associazione Locali Storici d'Italia” risale al 4 maggio 1993, anche se la notizia – diffusa dalla stampa locale – è stata resa nota solo nei mesi successivi.

È infatti nell'edizione 1994 della “Guida dei locali storici d'Italia” – che elenca in italiano ed in inglese i caffè, i ristoranti, gli hotels più antichi e prestigiosi del nostro Paese, fornendo ai turisti un interessante 'panorama' della tradizionale ospitalità italiana (risultano 201 in tutta Italia gli esercizi segnalati) – dove appare per la prima volta la citazione della Pasticceria Lanfranchi di Cremona, che dalla fine del '800 rappresenta un punto di riferimento, apprezzato, tradizionale e sicuro, per il nostro territorio, ma anche al di fuori dei nostri confini.

Così la nostra pasticceria e, con essa, Cremona, si è trovata fianco a fianco con hotel sfarzosi, caffè che un tempo furono luoghi d'incontro per artisti, critici e semplici curiosi, ristoranti dalla cucina prelibata. Fra i più prestigiosi, ricordiamo: il Caffè Florian e l'Albergo Danieli di Venezia, il Pedrocchi di Padova, il Caffè degli Specchi di Trieste, ritrovo letterario dove agli inizi del secolo scorso era possibile incontrare Svevo o Joyce, il Caffè Greco di Roma frequentato da Bizet, Wagner, Gogol, ed il Gambrinus di Napoli da dove passarono mitici autori della canzone napoletana e dove – si dice – Gabriele D'Annunzio improvvisò i versi di 'A vucchella, su musica di Francesco Paolo Tosti.

Diversamente dai casi citati, nessun 'grande' del passato ha contribuito a rendere famosa la pasticceria cremonese, ma solo la celebrità dei suoi prodotti: dal torrone alla mostarda, dal 'Pan Cremona' ai suoi numerosi e svariati prodotti di pasticceria, esclusivamente artigianali.

Frutto di una tradizione dolciaria che ha fatto di Lanfranchi il 'fiore all'occhiello' della città di Cremona.


Premi e Riconoscimenti


  • 1923
    Esposizione del risveglio industriale e commerciale – Milano
    Gran premio e Medaglia d’oro conferita alla ditta “Lanfranchi Umberto” di Alberti Aurelio 
  • 1929
    Esposizione Mostra Campionaria – Firenze – Medaglia d’oro conferita ad Alberti Aurelio 
  • 1947
    Giornale “La Provincia” di Cremona – Mostra delle vetrine e dei negozi
    Primo premio conferito ad Alberti Aurelio 
  • 1953
    Settimana mondiale della pubblicità - Concorso vetrine
    Primo premio conferito ad Alberti Aurelio
  • 1956
    Confcommercio Roma - Decennio di attività direttiva nell’ambito dell'Associazione Commercianti di Cremona (1946-1956)
    Attestato conferito ad Aurelio Alberti 
  • 1956
    UNICEF - Terza gara delle torte - Conferimento della “Coppa città di Piacenza” alla Pasticceria Lanfranchi 
  • 1957
    UNICEF - Quarta gara interprovinciale delle torte - Conferimento del Premio d'onore “Coppa città di Piacenza” alla Pasticceria Lanfranchi
  • 1957
    Presidenza della Repubblica Italiana
    Conferimento dell'onorificenza di “cavaliere al merito della Repubblica” ad Aurelio Alberti
  • 1957
    Concorso Perugina
    1° Premio assoluto conferito ad Aurelio Alberti , accompagnato da un telegramma di felicitazioni a firma del Consigliere delegato Bruno Buitoni
  • 1960
    Ministero dell'Industria e del Commercio
    Assegnazione del “Brevetto per Marchio d'Impresa” alla Pasticceria Lanfranchi per il “Pan Cremona”
  • 1965
    Oscar dei Pasticceri 1965
    Conferito alla Pasticceria Lanfranchi di Cremona
  • 1979
    Premio Qualità e Cortesia 1979
    Conferito alla Pasticceria Lanfranchi di Cremona
  • 1981
    Associazione Pubbliche Relazioni in Europa
    Diploma Genuinità 1981 conferito “ad honorem” a Maria Alberti, della Pasticceria Lanfranchi di Cremona
  • 1982
    F.I.P.E. (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) -
    Dioniso dell’ospitalità - Premio internazionale benemeriti del lavoro e del turismo conferito a Maria Alberti, della Pasticceria Lanfranchi di Cremona
  • 1983
    Regione Lombardia - Anno europeo Piccole Medie Imprese-Artigianato - Attestato conferito alla Pasticceria Lanfranchi
  • 1993
    Associazione Locali Storici d'Italia
    Delibera di iscrizione fra i “Locali Storici d'Italia” della Pasticceria Lanfranchi
  • 2003
    Camera di Commercio di Cremona - Un secolo di impresa a Cremona 1925-2003
    Attestato di benemerenza conferito alla Pasticceria Lanfranchi
  • 2005
    Regione Lombardia
    Riconoscimento di esercizio storico di rilievo regionale conferito alla Pasticceria Lanfranchi di Cremona
  • 2012
    Unioncamere
    Iscrizione della Pasticceria Lanfranchi di Cremona nel registro delle “Imprese storiche d'Italia”nel 150° anniversario del sistema camerale italiano (1862-2012)